20/04/2019

Cinque mosse per migliorare il customer digital engagement

Ecco cinque mosse che possono fare la differenza quando si tratta di avvicinarsi agli smartphone dei consumatori.

Il sogno di ogni retailer? È arrivare al cuore dei consumatori. E che cosa c’è di più vicino al cuore dello smartphone? Esatto, lo smartphone, riposto nella borsa o nel taschino, con la sua capacità di accedere ai contenuti e di connettersi ai social è sempre pronto a suscitare stimoli, a risolvere dubbi, a stupire, a emozionare. Riuscire ad accedere a questo scrigno significa coinvolgere la persona, costruire un rapporto duraturo, comprenderne i bisogni e quindi disegnare la customer journey migliore per soddisfarli. Bisogna in altre parole puntare a un customer digital engagement efficace, così coerente e dispiegato sui vari canali da abbracciare i clienti nel modo più naturale e meno invasivo possibile. L’ideale è far sì che siano gli stessi clienti a venirci a cercare. Ecco cinque mosse che possono fare la differenza quando si tratta di avvicinarsi agli smartphone dei consumatori (sfruttando naturalmente le tecnologie digitali).

 

Dare vita a un negozio fisico “parlante”

Il proximity marketing è un trend di cui si è parlato e si parla ampiamente, ma purtroppo è un tema ancora troppo poco esplorato sul piano pratico, soprattutto considerando le sue enormi potenzialità. Con beacon e tag RFID installati sugli scaffali, ogni negozio può diventare infatti un ricettacolo di storie ed esperienze correlate a brand e prodotti, a cui i visitatori possono accedere tramite smartphone. Proponendo contenuti accattivanti e offrendo la possibilità di condividerli sui social network, qualsiasi store acquista letteralmente la parola.

Leggi l’articolo completo su Var Prime

0 commenti
Ancora nessun commento AGGIUNGI UN COMMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram